MURENE

Murene

Murenidi

Comprende svariate specie di pesci conosciuti in italiano con il nome di Murene appartenenti all’ordine Anguilliformi. Vivono nei mari tropicali e temperati caldi, di solito su fondi duri a bassa profondità. Sono comunissime nelle barriere coralline. Sono spesso brune, in molte specie però possono avere reticolature o macchie chiare. Poche specie invece sono gialle, arancioni e blu vivaci. Sono pesci che possono superare i 3 metri.
Nel mar Mediterraneo è molto comune la specie Muraena helena e, piuttosto rara, Gymnothorax unicolor. Questi anguilliformi hanno un corpo serpentiforme, leggermente compresso ai lati, non ricoperto da scaglie. La pinna dorsale e l’anale si prolungano senza discontinuità dalla testa alla coda. La testa è breve, i denti sono lunghi e appuntiti. Le aperture branchiali sono piccole e rotonde. Molte specie hanno narici tubulari simili a brevi tentacoli. Alcune specie di questa famiglia sono dotate di una “mascella” aggiuntiva nell’esofago allo scopo di inghiottire al meglio prede voluminose. Sono predatori, cacciano pesci, molluschi e crostacei. 

Il Morso

I morsi di questi pesci sono piuttosto dolorosi e sembra che nella saliva sia presente una tossina anche se in quantità minime. La fama sinistra che circonda le murene è in gran parte immeritata, la leggenda che gli antichi Romani nutrissero le murene dei loro vivai con schiavi è del tutto priva di fondamento. Alcune specie possono essere aggressive e mordere, soprattutto se ferite. Grandi specie tropicali possono essere pericolose a causa degli avvelenamenti da ciguatera.

Benvenuti nel mondo di Costa Edutainment
  • © Acquario di Cattolica - P.iva 03362540100 - REA: GE-337946