top_img

Scopri il nostro Mondo

LE RIPRODUZIONI

la nascita dei cuccioli

E' l'evento di maggiore interesse, che segnala lo stato di benessere di tutti gli organismi presenti all'interno delle vasche del nostro Acquario. Quando un Acquario è ben avviato la riproduzione di alcune specie diventa un passo inevitabile con cui confrontarsi.

 

Torna su

blu
blu
blu

tipi di riproduzioni

La riproduzione in natura può avvenire sotto due forme diverse:
 

Riproduzione asessuale

È la più semplice, perché necessita di un solo genitore. Questo può dividersi in due, oppure dal suo corpo si può distaccare un frammento che vive per conto proprio. Senza bisogno di corteggiamento, la riproduzione asessuale è veloce ed efficiente. Tuttavia ha un grosso inconveniente:  i discendenti sono quasi sempre identici al genitore, presentando così tutti gli stessi punti deboli.
 

Riproduzione sessuale

Richiede un genitore maschio e uno femmina, ognuno di essi produce speciali cellule sessuali: il maschio gli spermatozoi, la femmina gli ovuli. L'unione di uno spermatozoo con un ovulo (fecondazione) dà origine a un nuovo individuo. La riproduzione sessuale è più complessa di quella asessuale, produce infatti discendenti con caratteristiche leggermente diverse.  

Torna su

corteggiamento

Negli animali primitivi, come i coralli, il processo di riproduzione è molto semplice. Essi liberano spermatozoi e uova in mare e lasciano che i piccoli si sviluppino e si difendano da soli. Invece gli animali che si riproducono accoppiandosi, presentano complessi rituali di corteggiamento. Per attirare le compagne, i maschi fanno di tutto per impressionarle. Spesso mettono in atto elaborate esibizioni, seguendo un rituale noto come corteggiamento. I colori dei maschi, infatti, sia nei pesci, sia negli uccelli, sono molto vivaci rispetto a quelli delle femmine. Il ruolo delle femmine non impone nessuna esibizione in quanto spetta sempre a loro la scelta del partner.

Torna su

cure parentali

Molti animali si separano dopo l'accoppiamento, ma alcuni restano insieme a lungo, anche per tutta la vita. I legami di questi organismi, si rafforzano con particolari cerimonie e la loro unione facilita un miglior allevamento della prole. Gli animali che generano migliaia di discendenti, di solito non se ne occupano. Quelli che hanno pochi piccoli, invece, durante il primo periodo di vita di solito li accudiscono con cura, li proteggono, li nutrono e insegnano loro quello che è necessario per sopravvivere. Alcuni genitori usano il proprio corpo come una casa vivente: i marsupiali trasportano i piccoli in tasche speciali; i Ciclidi e gli Apogon riparano i neonati in bocca.
 

Torna su

le strategie riproduttive

Tutti i pesci si riproducono mediante la fecondazione di uova. Esistono due grandi gruppi di pesci: gli Ovipari e i Vivipari.  Questa distinzione è basata sul diverso tipo di riproduzione: alcuni fecondano le uova nella femmina, altri, invece, feconderanno uova disperse nell'acqua o deposte su un substrato.

Si ha così da una parte una femmina che partorisce avanotti (stadio larvale dei piccoli pesci), dall'altra embrioni, che si svilupperanno nell'acqua fino alla schiusa delle uova. Ad ogni specie, quindi, corrisponde una tecnica adeguata per portare a termine la propria riproduzione.

 

Torna su