top_img

Scopri il nostro Mondo

CAIMANO NANO

caimano nano

Il Caimano  presente nel nuovo ambiente dedicato all'Amazzonia non è stato prelevato dal suo habitat naturale ma è nato in ambiente controllato.

Ecco un'altra grande novità lanciata dall'Acquario di Cattolica nel suo nuovo Percorso Giallo. Animali affascinanti e pericolosi che potranno essere ammirati in un nuovo ambiente completamente loro  dedicato.

Il Paleosuchus palpebrosus, o Caimano Nano, è forse il più piccolo esemplare di coccodrillo esistente sulla faccia della terra. Generalmente, da adulto, non supera 1,5 mt. di lunghezza con un peso  massimo di circa 15 Kg.  Le femmine generalmente sono più piccole e meno pesanti.

Il caimano nano è un rettile che appartiene alla famiglia degli Alligatoridae. Il caimano nano ha una colorazione che può variare dal marrone al nero, con sfumature e bande nere. In genere la colorazione dei giovani esemplari è più marcata e brillante, mentre con l’età adulta questa diventa sempre più scura fino a divenire quasi completamente nera. In questa specie l’iride dell’occhio risulta di colore marrone e non verde. Il corpo è ricoperto da placche ossee.
La bocca del caimano nano è fornita di circa 80 denti e di una mascella dalla enorme forza.

Le femmine di Caimani nani di Cuvier depongono circa 15 uova alla volta durante la stagione delle piogge in particolari terrapieni. Il periodo di incubazione varia da 90 ai 92 giorni. L’areale del Caimano nano si estende al Sud America, dove preferisce le foreste allagate e le pozze stagnanti.

Attualmente si stimano in natura circa 1.000.000 di esemplari. Per questo motivo questa specie è stata dichiarata CITES nel 1973.

Torna su

Caimani
Caimani
Caimani