top_img

Scopri il nostro Mondo

Insieme è meglio: la simbiosi

La simbiosi è un rapporto molto stretto che si crea tra i viventi di specie diversa. In genere entrambe le specie ricavano un vantaggio da tale rapporto, a meno che non si tratti di parassitismo. Anche l’uomo è un organismo simbiotico: pensa che il nostro apparato gastro-intestinale può ospitare fino a 500 specie di batteri importantissimi per la nostra digestione!

Anche nel mare tanti esseri viventi formano legami simbiotici, condividendo lo stesso spazio abitativo per proteggersi a vicenda. All’Acquario di Cattolica ad esempio potrai vedere un classico esempio di simbiosi nel pesce pagliaccio inseparabile dal suo anemone.

Pesce pagliaccio e anemone

I protagonisti più amati dell’Acquario sono proprio loro: il pesce pagliaccio e l’anemone. Complice il film d’animazione Alla ricerca di Nemo, tutti i bambini adorano questo pesce dalle strisce arancioni e bianche che si muove tra i tentacoli dell’anemone. Quali sono i motivi di questa convivenza? Semplice, il minuscolo pesce pagliaccio trova rifugio tra anemoni e attinie, e ricambiano l’ospitalità portando parte del loro cibo tra i tentacoli.

Quella tra il pesce pagliaccio e l’anemone è il tipo di associazione più evoluta, detta mutualismo in quanto le popolazioni dipendono l’una dall’altra.

Paguro e attinia

Un altro caso in cui entrambe le specie traggono vantaggio reciproco è quello del paguro e dell’attinia. Il paguro è un crostaceo privo di guscio che si infila dentro le conchiglie vuote per proteggersi. Ma non basta: il paguro spesso mette un’attinia sulla conchiglia, i cui tentacoli urticanti lo proteggono dai predatori. E cosa ne ricava l’attinia? Grazie al crostaceo si può muovere, ossigenarsi e catturare microplancton. E mangiare gli avanzi di cibo del paguro.

Coinquilini

Quando due specie si limitano invece a condividere lo spazio, si parla di inquilinismo. Un fenomeno che avviene di frequente nel mare e di cui potrai vedere numerosi esempi all’Acquario di Cattolica.

Esistono infatti dei vermi marini che si insediano sugli scudi delle tartarughe, o i Fierasfer (pesci ossei) che vivono nel tubo digerente dei cetrioli di mare, o ancora gli sgombri cavallini che si riparano sotto l’ombrello… delle meduse!

Insomma, il mondo del mare è ricco di rapporti di simbiosi, più o meno vantaggiosi ma sempre affascinanti. Se sei curioso di vedere il pesce pagliaccio in compagnia della sua anemone, l’Acquario di Cattolica ti aspetta con un grande percorso espositivo.

 

Foto Gallery

acquario di cattolica
acquario di cattolica
acquario di cattolica